lunedì 13 settembre 2021

L’Assessore alla Cultura ed alle Politiche Giovanili del Comune di Messina incontra gli scaut

Nella giornata del 10 settembre abbiamo avuto modo di incontrare l'Assessore alla Cultura ed alle Politiche Giovanili del nostro comune, prof. Enzo Caruso, assieme ai fratelli scaut rappresentati delle altre associazioni che operano in città (CNGEI ed AGESCI), con i quali già in altre occasioni abbiamo avuto modo di condividere delle attività

L'incontro stesso è stato voluto proprio dall'assessore che ben conosce il "mondo" dello scautismo in quanto egli stesso è stato uno scaut, un capo ed un formatore dell'AGESCI ed è proprio questa la prima nota particolare di questo incontro: per la prima volta le istituzioni ritengono fondamentale incontrare ufficialmente noi scaut perché riconoscono l'importanza della finalità dello scautismo che si prefigge con il proprio metodo di formare i Buoni Cittadini.

Al tavolo numerosi sono stati gli argomenti che abbiamo affrontato con l'assessore e sono nati buoni spunti che verranno sviluppati in seguito per far in modo che la città possa "vivere lo scautismo" come lo viviamo noi scaut.

... to be continued ...


domenica 30 maggio 2021

ATTIVITA’ RAIDER

Dopo anni di inattività il raid di Messina si accinge a ricominciare ad OSARE, lanciando una serie di attività aperte a “membri e non membri” (per ora si spera) atte a riportare il raiderismo all’interno della nostra sezione.

Dopo aver intrapreso le attività di sezione, con esploratori e rover, comprensive di quadrato, giochi e proseguimento del percorso tecnico, e conclusesi con il quadrato di chiusura, abbiamo dato inizio alle attività raider.

La nostra avventura è iniziata così… tre raider e tre “ospiti” , di cui un fratello ex AGESCI.

Il nostro Capo Raid e Giampaolo (l’ex AGESCI) si sono recati al punto di raccolta con il materiale, per allestire brace e pranzo, offerto dalla sezione.

Subito dopo la partenza è stata obbligatoria una sosta, per cambio d’abito per gli ospiti e un saluto veloce al signore della pagnotta alla disgraziata (specialità della cultura messinese) “Don Minico” (perché come ogni messinese sa “DOMMINICO è CA”).

Ripartiti dalla sosta e proseguendo per scorci suggestivi e punti panoramici da togliere il fiato,


intramezzati da boschi di pini e querce, siamo arrivati al punto in cui abbiamo abbandonato la strada battuta per intraprendere un sentiero scosceso e sterrato, a piedi.

Dopo circa 45 minuti di risate, chiacchiere, immersi nella maestosità della natura, siamo arrivati al punto allestito, dove ci attendeva un lauto pasto.

Verso la fine del pranzo ci hanno raggiunto altri due “ospiti” (un ex membro della compagnia e un aspirante raider).

Dopo aver “ricaricato le batterie”, insieme ai nostri ospiti, abbiamo improntato una scenetta, che tra la timidezza e le risate, ha comunque avuto un buon risultato.

Qualche minuto dopo, dopo le pulizie della zona, per lasciare sempre il posto migliore di come l’abbiamo trovato, siamo ripartiti per tornare alle macchine.

Conclusasi l’attività e tornati alla “civiltà”, ci siamo ritrovati da un amico per fare il riepilogo della giornata.

Il raid di Messina ricorda a tutti i lettori “SIC PARVIS MAGNA”.

BUONA CACCIA !!!

Alberto Rizzo

Andrea Marino

domenica 2 maggio 2021

Si lavora, ci si prepara e c'è chi... ritorna.

Anche questo fine settimana le attività a Messina sono proseguite ...

Mentre la Compagnia nel fine settimana ha svolto il suo servizio per la Sezione fornendo il proprio contributo alle operazioni di trasloco, di cui potete vedere il risultato ... 

Gli Esploratori hanno fatto pratica con le legature in vista di qualcosa di ... PIU' GRANDE ... (STAY TUNED) 

E questa domenica abbiamo avuto anche il piacere di avere il rientro di una vecchia conoscenza della Sezione di Messina, che dopo anni trascorsi fuori città per lavoro, è rientrato e come vedete si è messo subito all'opera ...

Tutti noi abbiamo dato il nostro benvenuto ad Andrea e siamo sicuri che il suo sarà un contributo importante per le nostre attività future.

BUONA CACCIA !!!

Orso Saggio

domenica 25 aprile 2021

San Giorgio a prova di Covid

Oggi il reparto Pioneer di Messina ha svolto attività a Cristo Re per festeggiare la giornata dedicata a San Giorgio (23 aprile), il Santo protettore degli scout.

Come sempre, l'appuntamento era previsto alle 9:30 a Cristo Re, dove ci siamo incontrati. Una volta misurata la nostra temperatura corporea, abbiamo potuto iniziare a svolgere le nostre attività.

Abbiamo cominciato costruendo 2 treppiedi, e grazie ad uno di essi abbiamo realizzato una struttura per alzabandiera alla quale abbiamo legato le bandiere che ci hanno permesso di svolgere le cerimonie dell'alzabandiera ed a seguire quella del rinnovo della promessa.


Una volta concluso il quadrato, abbiamo sfruttato i treppiedi e una tavola per mettere a punto un tavolo, sopra al quale abbiamo pranzato ...

... e lavorato al nostro progetto lanciato proprio per l'occasione del San Giorgio: realizzare una spada di legno che ci servirà in futuro per le nostre cerimonie di reparto. Abbiamo lavorato a questo nostro progetto grazie a seghetti e tanta carta vetrata; tuttavia non abbiamo concluso la spada, ma siamo arrivati a buon punto della lama.


La giornata si è conclusa alle 17:30 con la cerimonia dell'ammainabandiera non prima però di aver consumato una dolce merenda; alla fine tutti noi avevamo tanta stanchezza, ma eravamo soddisfatti di quello che avevamo fatto.

BUONA CACCIA !!!

Ismaele e Gaia della pattuglia Aquile di Messina

domenica 18 aprile 2021

Ritorno ai monti

Oggi, domenica 18 Aprile 2021 il reparto Pioneer di Messina ha svolto un'escursione dopo mesi di inattività.

L'appuntamento era previsto per le 8:00 del mattino vicino al lungomare della nostra città per poi poter prendere l'autobus che ci avrebbe condotti a destinazione. Purtroppo l'autobus non si è fermato e lo abbiamo perso, ma il motto dell'esploratore per eccellenza è "Sii Preparato", quindi grazie alle macchine dei nostri capi e vice capi reparto, abbiamo raggiunto il luogo previsto.

Dopo aver diviso gli incarichi di pattuglia per collaborare meglio, ci siamo divisi in due gruppi per svolgere le attività più velocemente.

Verso le 12:30, finite le attività di montaggio di un riparo con i teli e di costruzione fuoco , ci siamo cimentati nella cucina trapper, un po' fallimentare a causa del meteo avverso.



Finito il pranzo ci siamo riparati dalla pioggia sotto una "casetta" abbandonata e abbiamo passato il nostro tempo nel fare giochi per conoscerci meglio, dopodiché siamo stati un po' in spiaggia per passare la siesta in modo molto spensierato ma purtroppo, in vista di un terribile temporale abbiamo raccolto le nostre cose, abbiamo ripulito la zona dai vari rifiuti e ci siamo incamminati verso casa.

Detta così può sembrare una giornata scout qualunque ma in cuor nostro ha lasciato molti valori nuovi che ricorderemo con un sorriso sulle labbra.

Valeria, Vice Capo della pattuglia "Aquila" Reparto Pioneer di Messina

domenica 11 aprile 2021

Vedi il peggio, ma guarda al meglio (*)

Pensavamo dopo un anno che il virus che ha messo in ginocchio tutto il mondo, senza fare alcuna distinzione per colore della pelle, per credo religioso, per stato sociale, che ci saremmo sbarazzati di lui ed avremmo potuto tornare alle nostre "vecchie abitudini"...

In realtà con amarezza abbiamo scoperto, anche purtroppo spesso sulla nostra pelle o su quella delle persone a noi più vicine, che non è affatto così...che ancora molta strada c'è da fare per sconfiggere questo microscopico essere vivente e le sue varie mutazioni. 

Certamente ci siamo resi conto che non torneremo presto alle "vecchie abitudini", anzi ne dovremmo acquisire delle nuove per non continuare a restare "bloccati".

Le parole del nostro fondatore B.P. però ci esortano a non essere pessimisti, ma ad considerare che anche dalle situazioni più negative, con impegno e buona volontà ci si può trarre d'impaccio, venirne fuori e trovare una condizione migliore e serena.

E noi scaut dell'Assoraider di Messina, con l'animo spinto da questa esortazione di B.P., non abbiamo nessuna voglia di restare "bloccati"!!

Infatti dopo un altro lungo periodo di inattività a causa dei blocchi imposti dalle nostre autorità ci siamo rivisti perché abbiamo voglia di "guardare al meglio".

Ed eccoci ritrovarci negli spazi messici a disposizione dei Padri Rogazionisti di Cristo Re; ecco i rover riunirsi di nuovo in presenza per pianificare le future attività della Compagnia Voyager II e gli esploratori del Reparto Pioneer accogliere un lupo anziano che è in procinto di perdere la pelliccia...

Abbiamo avuto anche la sorpresa della visita da Bagheera che ci ha detto che aspetta i nuovi cuccioli che si uniranno al Branco della Grande Quercia per poter insegnare loro a cacciare ed aiutarli a diventare dei  bravi lupi!

Durante l'attività della giornata c'è stato modo anche di consegnare il premio, una bella cassa di pattuglia da personalizzare, per la gara di pattuglie che ha visto vincitore la pattuglia Aquila.

Molte cacce abbiamo ancora davanti a noi, molte avventure da vivere e molta strada da fare...

Alle prossima

BUONA CACCIA !!!

Orso Saggio

(*) Taccuino. Scritti sullo scautismo 1907-1940, cit. pg. 147, già in "The scouter" agosto 1929

venerdì 8 gennaio 2021

Anniversario morte di BP

 8 Gennaio 1941 – 8 Gennaio 2021


Sono passati 80 anni da quando il fondatore dello scautismo ha lasciato il sentiero su questa terra per intraprenderne uno eterno.

Il suo testamento spirituale lo ha lasciato rivolgendosi ai suoi "Cari Scout" ma potrebbe essere indirizzato benissimo ad ogni "Cittadino del Mondo".


Chiudeva questo suo messaggio di saluto con queste parole: "... Ma il vero modo di essere felici è quello di procurare la felicità agli altri. Cercate di lasciare questo mondo un pò migliore di quanto non l’avete trovato e, quando suonerà la vostra ora di morire, potrete morire felici nella coscienza di non aver sprecato il vostro tempo, ma di avere fatto del vostro meglio. "Siate prearati" così, a vivere felici e a morire felici."

Oggi, dopo 80 anni, forse è il caso che ognuno di noi (scout e non) si chieda se "abbiamo fatto del nostro meglio" per vivere cercando di lasciando il mondo "un po' migliore" di come lo abbiamo trovato e se abbiamo fatto del nostro meglio per "procurare la felicità agli altri" ed a quelli che verranno dopo di noi.

Buona strada